counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Caos sanità, Leonardi: "Prima dichiarazioni poi smentite, confusione inaccettabile"

1' di lettura
937

sanità

“Il Presidente Ceriscioli faccia marcia indietro e riveda le decisioni prese in tema di riforma della sanità!” La richiesta giunge dalla Vicepresidente della commissione sanità Elena Leonardi che sottolinea come la cosiddetta “riforma” portata avanti dall'amministrazione regionale a guida PD non risponda alle esigenze dei cittadini marchigiani.

Le proteste e le richieste avanzate da tanti territori dovrebbero far riflettere non solo il Presidente che è anche assessore alla sanità, ma tutto il PD regionale che ha scelto in un tema così importante, come quello del diritto alla salute, la strada dell'imposizione e della chiusura.

Il recentissimo accoglimento da parte del Tar della richiesta di sospensiva per i provvedimenti che avevano stabilito la chiusura dei punti nascita di San Severino Marche, Fabriano ed Osimo, sono un chiaro segnale che non può essere ignorato da chi amministra la nostra Regione.

La posizione di Fratelli d'Italia è molto chiara: sulla sanità serve un confronto aperto ed un coinvolgimento diretto dei territori. "Sono mesi che viene chiesto di aprire un dibattito serio all'interno della Commissione sanità – conclude il Consigliere Leonardi – ormai non si può più prescindere dal confronto. In questi giorni è un susseguirsi di dichiarazioni e di smentite: dapprima si investe sugli ospedali di Civitanova e Macerata (per quest’ultimo basti pensare al nuovo Centro Ictus) e poi arriva la dichiarazione che essi andranno chiusi per realizzare l'ospedale unico per la provincia. Ceriscioli e PD motivano la riorganizzazione con le esigenze di tagli e risparmi, ma poi smentiscono se stessi dichiarando che le risorse in sanità saranno maggiori: questa confusione è inaccettabile perché ricade sulla pelle dei marchigiani!"



sanità

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2016 alle 15:16 sul giornale del 01 febbraio 2016 - 937 letture