counter

Il Giorno della Memoria celebrato in Consiglio Regionale

3' di lettura 26/01/2016 - “Ricordare il passato per poter fare le scelte giuste nel presente”. E’ con queste parole che il Presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mastrovincenzo chiosa il suo intervento di saluto nell’ambito delle celebrazioni che il Consiglio regionale delle Marche dedica oggi, in seduta aperta, al Giorno della Memoria.

“Una ricorrenza sempre viva e toccante” – ha anche affermato Mastrovincenzo – “utile a soffermarci a riflettere sul valore della memoria in un quadro europeo ed internazionale sempre più complesso e delicato”. Il Consiglio regionale, per l’occasione, ha voluto lasciare spazio al dialogo e alle testimonianze. Ad intervenire, Sami Modiano, reduce dal campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, e Marcello Pezzetti, direttore della Fondazione Museo della Shoah di Roma, ai quali è andato il ringraziamento e il saluto del Presidente Mastrovincenzo, anche a nome dell’intera Aula consiliare. Rivolgendosi in modo particolare ai giovani, il prof. Pezzetti li ha invitati ad immedesimarsi nei giovani ebrei di allora, deportati nei campi dopo essere stati privati di tutto.

“L’incontro con la storia – ha detto – è un incontro con voi stessi”. Sami Modiano, in collegamento telefonico, ha ricordato i momenti terribili della sua prigionia “Sono sopravvissuto perché Qualcuno mi ha scelto per testimoniare ciò che è stato”. Successivamente, “protagonisti della Memoria” sono stati i giovani delle scuole marchigiane che hanno preso parte al concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”. Le loro voci, le loro letture e la presentazione dei loro progetti scolastici e dei loro video, che prossimamente saranno valorizzati dai canali comunicativi del Consiglio regionale, hanno arricchito la seduta, dimostrando che i veri destinatari dell’impegno comune delle Istituzioni nella promozione della cultura della conoscenza e della memoria di ciò che è stato sono proprio le nuove generazioni. Il Presidente Mastrovincenzo ha anche colto l’occasione per illustrare quale sia l’impegno del Consiglio per diffondere in maniera organica il tema e il valore della memoria a tutti i livelli, attraverso l’invito rivolto a tutti i sindaci delle Marche ad organizzare e a segnalare al Consiglio regionale le iniziative del “Giorno della Memoria”.

“Siamo orgogliosi – ha inoltre affermato Mastrovincenzo - di avere dato un impulso alle attività anche attraverso la costituzione, per la prima volta, di un gruppo di lavoro per il “Giorno della Memoria”, di cui fanno parte la Comunità Ebraica di Ancona, l’Ufficio scolastico regionale, l’Istituto di Storia Marche, la Rete universitaria per il Giorno della Memoria, l’Anpi e l’Anci Marche”. Numerose, poi, le attività di coinvolgimento delle scuole e quelle culturali, con il patrocinio accordato a Convegni e concerti, in programma in questi giorni in tutta la regione (l.b.) Le scuole vincitrici della XIV edizione del concorso scolastico nazionale "I giovani ricordano la Shoah", rivolto alle scuole di primo e secondo grado, promosso dal Miur (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, e in collaborazione con l'Unione delle Comunità ebraiche italiane.

in Aula consiliare Le scuole sono: Istituto Comprensivo Monteprandone (AP) Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "Corinaldesi" di Senigallia (AN) Liceo Scientifico "Marconi" di Pesaro Istituto istruzione Superiore "Savoia Benincasa" di Ancona Istituto istruzione Superiore "Leonardo da Vinci" Civitanova Marche (MC)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2016 alle 21:04 sul giornale del 27 gennaio 2016 - 1736 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/asW7





logoEV
logoEV