counter

Ancona: nascondeva la cocaina nell'imbottitura di una poltrona, brasiliano arrestato

Polizia generico 2' di lettura 25/01/2016 - Occultava dosi di cocaina nell'imbottitura di una poltrona. Un nascondiglio che non è passato inosservato agli uomini della Squadra Mobile che 23 gennaio hanno arrestato D.P.P, un brasiliano di 28 anni domiciliato in un appartamento di via delle Grazie.

Occultava dosi di cocaina nell'imbottitura di una poltrona. Un nascondiglio che non è passato inosservato agli uomini della Squadra Mobile che 23 gennaio hanno arrestato D.P.P, un brasiliano di 28 anni domiciliato in un appartamento di via delle Grazie. Già in passato il pusher era stato oggetto di controlli volti ad interrompere la sua attività illecita. Controlli che però avevano sempre dato esito negativo. I servizi successivi e i vari appostamenti hanno però convinto gli investigatori della sezione Antidroga che l'uomo era solito occultare lo stupefacente in un secondo appartamento situato sullo stesso pianerottolo di quello in uso, completamente disabitato e per questo utilizzato dal 28enne come magazzino.

Sabato, il blitz definitivo. Nell’abitazione del giovane, sotto un televisore, è stata rinvenuta una chiave che apriva l’appartamento di fronte al suo, confermando quanto appreso durante la fase investigativa. All’interno dell’appartamento e precisamente nell’imbottitura di una poltrona presente nella sala venivano rivenuti e sequestrati quattro involucri di cellophane contenenti cocaina per un peso totale di circa 10 grammi. La successiva perquisizione è stata inoltre estesa alla reale abitazione dell’arrestato. Qui gli agenti hanno trovato un involucro di cellophane trasparente contenente hashish per un peso di 1,67 grammi, un bilancino di precisione e tutto l'occorrente per il taglio e il confezionamento della droga. Il brasiliano è stato arrestato e condotto in tribunale per la direttissima. Davanti al giudice, ha patteggiato la pena di un anno di reclusione.

Nel weekend, altra operazione della Squadra Mobile. Ad intervenire, gli uomini della Sezione Criminalità Organizzata che hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione nei confronti di un cittadino del Marocco (M.C. '82). L'uomo, dimorante ad Osimo, nel periodo 2008 si era reso responsabile in diverse circostanze del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. All'esito dei vari procedimenti penali instaurati a suo carico. la Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Perugia (Organo competente)ha emesso un provvedimento di carcerazione a carico del marocchino. A Montacuto dovrà scontare una pena di 3 anni, 5 mesi e 25 giorni di reclusione.


   

di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2016 alle 14:46 sul giornale del 26 gennaio 2016 - 1328 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/asS3





logoEV
logoEV