counter

Ancona: ingerisce gigantesco ovulo di eroina, finisce al pronto soccorso spacciatore nigeriano

1' di lettura 23/01/2016 - Finisce al pronto soccorso uno spacciatore nigeriano. A.E., 39enne, era infatti arrivato alla stazione di Ancona dopo aver ingerito un ovulo di circa 50 g di eroina. A trarlo in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti i Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima che, negli ambienti legati al consumo di eroina, avevano avuto notizia di un uomo che ogni fine settimana sarebbe arrivato nel capoluogo per rifornire i suoi connazionali di droga del buco.

Sono serviti alcuni servizi di osservazione e controllo, scartando orari e provenienza dei treni, per riuscire a capire da dove provenisse e chi fosse quel particolare corriere. Venerdì sera i militari si sono appostati nei pressi della Stazione, attendendo l’arrivo del viaggiatore che non si è fatto attendere molto a lungo ed è arrivato con un treno proveniente Roma.

L’africano, avvertendo la presenza delle divise ha accelerato il passo tentando una debole fuga, subito interrotta dai militari. Accompagnato immediatamente presso il Pronto Soccorso di Torrette, è stato sottoposto ad un controllo medico dal quale si è appurato che aveva ingerito un grosso ovulo, poi recuperato, contenente circa 50 g di eroina di ottima qualità. È stato quindi trattenuto in arresto in una delle celle di sicurezza della tenenza sino alla mattinata di sabato, quando il Pm ha convalidato il fermo. Ora dovrà scontare la pena prevista presso il carcere di Montacuto.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 







Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2016 alle 18:50 sul giornale del 25 gennaio 2016 - 1580 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/asQt





logoEV
logoEV