counter

San Benedetto del Tronto: truffa da 460.000, interrogato il dipendente arrestato

soldi generico - 650px 1' di lettura 29/12/2015 - E' iniziato al Tribunale di Teramo l’interrogatorio di garanzia del bancario assistito dall’avvocato Tiziano Rossoli. L' uomo era stato accusato dalla Procura di Ascoli Piceno di essersi impossessato dell'ingente somma, frutto di un versamento di una signora tedesca presso la filiale di Porto d'Ascoli.

L' arresto è avvenuto lo scorso 22 dicembre, dopo la perquisizione delle Fiamme Gialle nell'abitazione dell'uomo residente a Giulianova.

Mario Granata, questo il suo nome, davanti alle domande del giudice si è avvalso della facoltà di non rispondere e il suo legale non ha avanzato alcuna istanza né di sostituzione, né di revoca della misura cautelare.

Quindi nessun passo in avanti e il bancario resta ai domiciliari in attesa delle decisoni del magistrato.






Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2015 alle 19:49 sul giornale del 30 dicembre 2015 - 1181 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo, truffa Banca Marche San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ar5x





logoEV
logoEV