counter

Ancona: Rapina in via Giordano Bruno, i ladri finiscono a Montacuto per l'intervento di un commesso

Polizia generico 1' di lettura 11/12/2015 - Attimi di terrore per un imprenditore straniero di via Giordano Bruno. Sta per chiudere il suo negozio di alimentari. Sono circa le 20.00 di giovedì sera. All'improvviso due uomini a volto scoperto lo aggrediscono. Fanno irruzione all'interno del locale e gli intimano di svuotare l'incasso giornaliero nelle loro mani.

Il terrorizzato 40enne, nonostante le minacce, gli spintoni e gli strattoni, si è messo ad urlare a squarciagola alla ricerca di aiuto. Tutto ciò tenendo abbracciato il registratore di cassa. I malviventi stanno per passare alle maniere forti, quando dal retrobottega spunta un dipendente che, senza neanche chiedersi il perché di una scena simile, alza la cornetta e chiama il 113.

Rimasti basiti dalla presenza di un altro uomo, i due rapinatori si mettono in fuga. Non avevano però fatto i conti con la velocità delle Volanti. Riacciuffati poco dopo nelle vicinanze dagli agenti sono stati condotti in Questura e identificati. Si tratta dei pluripregiudicati italiani C.J., 21enne, e P.E., 22enne. A loro carico precedenti di polizia per i reati contro il patrimonio e la persona, oltre ad un'ordinanza di un divieto di soggiornare nel capoluogo dorico comminato loro dal questore Capocasa.

Sono stai arrestati e attualmente si trovano a Montacuto in attesa del processo.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2015 alle 13:07 sul giornale del 12 dicembre 2015 - 1291 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, rapina, polizia di notte, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/arvT





logoEV
logoEV