Terzoni (M5S): 'L'incetta di incarichi dell'ing. Pompei è uno scandalo. Subito un'interrogazione'

Patrizia Terzoni 2' di lettura 05/11/2015 - “Per noi comuni mortali le giornate durano 24 ore. Mario Pompei, ingegnere confermato dal governatore delle Marche Luca Ceriscioli alla guida di Arpam Marche, evidentemente ha dei superpoteri per cui ha a disposizione 72 ore al giorno: oltre a continuare a guidare l’Agenzia regionale per la protezione ambientale, questo super-funzionario ricopre la carica di dirigente del servizio infrastrutture, trasporti ed energie a Palazzo Raffaello.

Non solo: è “dirigente posizione funzionale” edilizia ospedaliera resso l’Ars, “dirigente posizione funzionale” del servizio forestazione, e “dirigente posizione funzionale” per le autorizzazioni elettriche. Insomma, l’ingegner Pompei è uno e trino: si occupa alla bisogna di strade e ponti, di ospedali e foreste, senza distinzione di sorta. Una concentrazione di “interim” da far imbarazzo persino ai vecchi draghi della pubblica amministrazione durante la prima Repubblica: ci si chiede se riuscirebbe a sopravvivere la regione Marche senza di lui. La verità, invece, è che quanto emerge da una segnalazione fatta all’Agenzia nazionale anticorruzione da alcuni coraggiosi cittadini, non ci sorprende affatto. Con il PD, l’addensamento di cariche e mansioni su un solo uomo sono la norma. L’incompatibilità è palese, per questo chiediamo all’Anac di intervenire”.

E’ quanto afferma, in una nota, la portavoce del Movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati On. Patrizia Terzoni.

“Lo scenario – prosegue – che si è delineato nelle Marche è questo: Pompei ha l’ultima parola come dirigente regionale sulla costruzione di centrali a biogas, ma è anche a capo dell’Ente di diritto pubblico che si occupa di protezione e difesa dell’ambiente. Anche un bambino comprenderebbe che la cosa stride. Non sappiamo se l’ingegnere possegga o meno una bacchetta magica, sta di fatto che i suoi incarichi cozzano tra loro. Bisogna fare qualcosa: insieme agli altri deputati M5S marchigiani presenteremo un’interrogazione parlamentare per chiedere al governo se non ci sia, nel caso Pompei, una eccessiva e irregolare concentrazione di competenze”.


da On. Patrizia Terzoni
Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2015 alle 14:50 sul giornale del 06 novembre 2015 - 981 letture

In questo articolo si parla di politica, fabriano, Movimento 5 Stelle, On. Patrizia Terzoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap6F