Camerano: picchia la madre e distrugge un'ambulanza, denunciato uno studente disturbato

Carabinieri, foto di repertorio 1' di lettura 26/10/2015 - Da in escandescenze per un nonnulla e si ritrova a picchiare la madre. È successo domenica mattina verso le 10.00 in via San Giovanni a Camerano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Osimo che hanno trovato la 51enne a terra con numerose ecchimosi al volto e circondata dal personale sanitario del 118.

A provocarle quei lividi era stato il figlio, appena maggiorenne che, in forte agitazione psichica non contento, prima dell'arrivo dei militari aveva danneggiato anche l'ambulanza. Con dei bastoni metallici aveva fracassato i gruppi ottici anteriori, il vtro parabrezza e strisciato la carrozzeria. Subito dopo si era barricato in casa. Gli uomini dell'Arma, dopo aver tranquillizzato gli animi dei passanti hanno seguito il ragazzo e approfittando di un suo momento di distrazione sono riusciti ad introdursi nell'appartamento e a bloccarlo.

Nel frattempo lo studente si era dato alla distruzione dei suoi mobili. Al termine intervento il 18enne è stato trasportato con la stessa ambulanza che aveva devastato all’Ospedale di Torrette, dove è stato ricoverato nel reparto Psichiatrico. Anche la madre è stata curata all'ospedale Regionale. Il figlio aggressore è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento di veicolo ad uso pubblico, lesioni personali a carico di pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 26-10-2015 alle 12:17 sul giornale del 27 ottobre 2015 - 718 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, articolo, Enrico Fede





logoEV