counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Montecassiano: con l'auto rubata non si ferma al posto di blocco, arrestato un 23enne albanese

2' di lettura
952

Carabinieri, 112

Nell'ambito dei servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dei furti nelle abitazioni e in villa con sottrazione delle autovetture disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Macerata, la notte tra il 21 ed il 22 settembre i Carabinieri della Compagnia di Macerata e di Civitanova Marche hanno intercettato una Bmw 525 Touring che risultava da ricercare poiché era stata rubata l’8 settembre 2015 a Montecassiano.

I Carabinieri hanno provato a fermarla bloccandole la strada, ma il malvivente alla guida ha forzato il posto di blocco speronando l’autovettura militare che si è girata su se stessa per il colpo subito. Solo grazie alla prontezza del conducente non vi sono state conseguenze più gravi. Ne è nato un inseguimento con le altre autovetture di servizio durato per diversi minuti, fino a quando il ladro non ha abbandonato l’auto in aperta campagna, dileguandosi nel buio. Le indagini poste in essere dai carabinieri hanno permesso di identificare il conducente in Dorald Kurti, 23enne albanese, senza fissa dimora, pregiudicato per reati contro il patrimonio.

La Procura della Repubblica, concordando con le risultanze investigative dell’Arma, ha ottenuto dal GIP del Tribunale di Macerata un’ordinanza di custodia in carcere per i reati di ricettazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Le successive indagini, svolte anche con la collaborazione dei Carabinieri di Porto Sant’Elpidio, hanno permesso di rintracciarlo nel pomeriggio di sabato all’interno di un bar insieme ad altri due connazionali, che alla vista dei Carabinieri hanno opposto resistenza, probabilmente per agevolare la fuga del ricercato, senza riuscirci.

Sono stati quindi tutti arrestati, il Dorald Kurti per l’ordinanza insieme a D.K. di 27 anni e R.S. di 28 anni, entrambi albanesi, per resistenza a pubblico ufficiale. Nel corso delle perquisizioni domiciliari sono stati rinvenuti circa trenta grammi di cocaina e sono quindi state accompagnate in caserma altre due persone nei confronti dei quali sono in corso ulteriori accertamenti per verificarne le responsabilità. Dorald Kurti è stato portato presso la Casa Circondariale di Fermo mentre D.K. e R.S., sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Civitanova Marche a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.



Carabinieri, 112

Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2015 alle 15:21 sul giornale del 26 ottobre 2015 - 952 letture