counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Grottammare: Casa di Alice, non solo la stanza azzurra, i maltrattamenti avvenivano anche in palestra

1' di lettura
856

Casa di Alice Grottammare

Ancora nuovi sviluppi nella triste vicenda relativa al centro per disabili Casa di Alice di Grottammare. Il procuratore Domenica Seccia ha chiesto il rinvio a giudizio per il solo educatore Roberto Colucci per maltrattamenti e sequestro di persona, nei confronti di un ragazzo ospite della struttura.

Secondo l’accusa, quando la ormai nota “stanza azzurra” era occupata da qualche altro utente, veniva utilizzata anche la palestra della struttura di Casa di Alice dove sarebbero stati segregati altri ragazzi.

In questo caso il ragazzo non è tra fra gli otto ospiti maltrattati che figurano già nel primo processo contro i cinque educatori. L'udienza preliminare si terrà il 26 Novembre davanti al gup di Fermo. Colucci sarà assistito dall'avvocatessa di Berardino mentre il ragazzo offeso che si costituirà parte civile, è assistito dall'avvocatessa Roberta Emili.



Casa di Alice Grottammare

Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2015 alle 18:46 sul giornale del 10 ottobre 2015 - 856 letture