counter

San Severino: uccise il figlio a coltellate, Debora Calamai assolta perché incapace di intendere e di volere

Giudice, tribunale, giustizia 1' di lettura 23/09/2015 - Il tribunale di Macerata ha stabilito che Debora Calamai, la donna che uccise il figlio di 13 anni a coltellate la sera della vigilia di Natale a San Severino (leggi l'articolo), al momento dell'accaduto era incapace di intendere e di volere.

La 38enne è stata comunque considerata socialmente pericolosa. Per questo motivo dovrà restare in cura presso una residenza protetta per un periodo di 10 anni. La struttura che la momento la ospita si trova a Macerata Feltria.






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2015 alle 16:08 sul giornale del 24 settembre 2015 - 1323 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san severino marche, Riccardo Antonelli, articolo, debora calamai

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aorK