counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Consiglio regionale: al centro le proposte di referendum abrogativi sui decreti “Sviluppo” e “Sblocca Italia”

7' di lettura
676

neo Consiglio Regionale

L’Assemblea legislativa regionale è convocata martedì 22 settembre, alle ore 10, con eventuale prosecuzione nel pomeriggio, presso la Sala consiliare di via Tiziano, Ancona. Al centro dei lavori, le proposte di deliberazione relative all’indizione di referendum abrogativi su alcune parti normative dei decreti “Sviluppo” e “Sblocca Italia”.

I quesiti riguardano specificatamente gli aspetti legati alla possibilità di nuove autorizzazioni in fatto di ricerca, prospezione e coltivazione di idrocarburi in mare e sulla terraferma (trivellazioni) e stoccaggio di gas. L’ordine del giorno prevede inoltre l’esame delle linee guida per la programmazione della rete scolastica 2016/2017 e numerose nomine di competenza del Consiglio regionale.

Segue ordine del giorno completo della seduta assembleare di martedì 22 settembre . Si ricorda che è possibile seguire le sedute via web collegandosi all’indirizzo www.assemblea.marche.it

1) Mozione n. 2 dei Consiglieri Bisonni, Fabbri, Giorgini, Maggi, Pergolesi “Esercizio del potere di vigilanza della Giunta regionale per la verifica dell'appropriatezza dell'invio degli avvisi di pagamento da parte del Consorzio di Bonifica delle Marche”;

Interrogazione n. 12 dei Consiglieri Zaffiri, Zura Puntaroni, Malaigia “Consorzio di Bonifica delle Marche - contributi di bonifica per gli anni 2014 e 2015”.

(Discussione congiunta ai sensi dell’articolo 121 del R.I.)

2) Interrogazioni a risposta immediata.

3) Proposta di atto amministrativo n. 3/15 ad iniziativa della Giunta regionale “Linee guida per la programmazione della rete scolastica del sistema educativo marchigiano per l’anno scolastico 2016/2017. Decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, articolo 138”

Relatore di maggioranza: Urbinati

Relatore di minoranza: Maggi

Discussione e votazione

4) Proposta di deliberazione n. 1/15 ad iniziativa dei Consiglieri Mastrovincenzo, Minardi “Richiesta di referendum abrogativo, ai sensi dell’articolo 75 della Costituzione e dell’articolo 29 della legge 25 maggio 1970, n. 352, “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo”, degli articoli 38, commi 1, 1-bis e 5, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133 “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, nonché dell’articolo 57, comma 3-bis, del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”, convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, e dell’articolo 1, comma 8-bis, della legge 23 agosto 2004, n. 239 “Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia”, introdotto dal decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 “Misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134”

Relatore di maggioranza: Biancani

Relatore di minoranza: Bisonni

Discussione e votazione

5) Proposta di deliberazione n. 2/15 ad iniziativa dei Consiglieri Mastrovincenzo, Minardi “Richiesta di referendum abrogativo, ai sensi dell’articolo 75 della Costituzione e dell’articolo 29 della legge 25 maggio 1970, n. 352 “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo”, dell’articolo 6, comma 17, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale”, come sostituito dall’articolo 35, comma 1, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 “Misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134”;

Relatore di maggioranza: Biancani

Relatore di minoranza: Bisonni

Discussione e votazione

6) Proposta di deliberazione n. 3/15 ad iniziativa dei Consiglieri Mastrovincenzo, Minardi “Designazione di un delegato effettivo e di un delegato supplente agli effetti stabiliti nella legge 25 maggio 1970, n. 352 “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo” relativamente alla “Richiesta di referendum abrogativo, ai sensi dell’articolo 75 della Costituzione e dell’articolo 29 della legge 25 maggio 1970, n. 352 “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo”, degli articoli 38, commi 1, 1-bis e 5, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133 “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, nonché dell’articolo 57, comma 3-bis, del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”, convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, e dell’articolo 1, comma 8-bis, della legge 23 agosto 2004, n. 239 “Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia”, introdotto dal decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 “Misure urgenti per la crescita del paese”, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134”;

Relatore di maggioranza: Biancani

Relatore di minoranza: Bisonni

Discussione e votazione

7) Proposta di deliberazione n. 4/15 ad iniziativa dei Consiglieri Mastrovincenzo, Minardi “Designazione di un delegato effettivo e di un delegato supplente agli effetti stabiliti nella legge 25 maggio 1970, n. 352 “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo” relativamente alla “Richiesta di referendum abrogativo, ai sensi dell’articolo 75 della Costituzione e dell’articolo 29 della legge 25 maggio 1970, n. 352 “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo”, dell’articolo 6, comma 17, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, “Norme in materia ambientale”, come sostituito dall’articolo 35, comma 1, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 “Misure urgenti per la crescita del paese”, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134".

Relatore di maggioranza: Biancani

Relatore di minoranza: Bisonni

Discussione e votazione

8) Nomine:


- Nomina dell’Autorità di garanzia per il rispetto dei diritti di adulti e bambini - Ombudsman regionale
(articolo 3, l.r. 28 luglio 2008, n. 23)
(voto limitato a uno)


- Designazione di tre componenti, di cui due di maggioranza e uno di minoranza, del Comitato per la cooperazione e la solidarietà internazionale
(articolo 12, comma 1, lettera e), l.r. 18 giugno 2002, n. 9)
(voto limitato a due)

- Designazione di tre componenti della Consulta regionale per la cooperazione
(articolo 10, comma 2, lettera e), l.r. 16 aprile 2003, n. 5)
(voto limitato a due)

- Nomina di cinque rappresentanti nell'Assemblea dell’Associazione Marchigiana Attività Teatrali (AMAT)
(articolo 7, Statuto Ente)
(voto limitato a tre)

- Designazione di un componente della Commissione amministratrice dell’Azienda speciale consorziale del Catria
(art. 5, Statuto Ente – art. 4, Regolamento Ente)
(voto limitato a uno)

- Designazione di un rappresentante nell’Assemblea dei Soci della Fondazione Cassa di risparmio di Fermo
(legge 30 luglio 1990, n. 218 - articolo 4, d.lgs. 17 maggio 1999, n. 153 – Statuto Ente)
(voto limitato a uno)

- Nomina di due componenti del Consiglio di amministrazione della "Cooperativa artigiana di garanzia Giordano Kuferle società cooperativa a r.l." (sede Ascoli Piceno)
(Statuto Ente, articolo 29)
(voto limitato a uno)

- Nomina di un componente del Consiglio generale della Fondazione Patrimonio Fiere (sede Pesaro)
(articolo 5, Statuto Ente)
(voto limitato a uno)

- Nomina di due componenti del Consiglio di amministrazione della Cooperativa Artigiana di Garanzia "Confartigianato fidi Pesaro e Urbino società cooperativa" – sede Pesaro
(Statuto Ente, articolo 29)
(voto limitato a uno)

- Nomina del Revisore unico dell’Immobiliare Regione Marche s.r.l. - I.R.Ma
(articolo 3, comma 2, lettera c), l.r. 9 dicembre 2005, n. 29 – Statuto Ente)
(voto limitato a uno)

- Designazione di quattro esperti dell’Osservatorio regionale sulla sicurezza stradale
(articolo 6,comma 4, lettera c), l.r. 21 marzo 2014, n. 4)
(voto limitato a due)



neo Consiglio Regionale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2015 alle 14:23 sul giornale del 19 settembre 2015 - 676 letture