counter

Traffico di stupefacenti, arrestato a Milano un tunisino residente a Numana

Polizia di stato 1' di lettura 16/09/2015 - Catturato M.H., quarantunenne tunisino, dopo mesi di ricerche. A rintracciarlo è stata la Polizia di Stato di Ancona, in collabrazione con quella di Milano. Su di lui pendeva un'ordine di cattura per il reato di traffico di stupefacenti.

M.H. in passato si era reso uno dei protagonisti del traffico di cocaina sull'asse Ancona Milano dalla sua residenza di Numana. Per questo motivo, secondo la magistratura dorica, avrebbe dovuto scontare quasi 4 anni di reclusione. Ora la stessa magistratura, vista la pericolosità sociale dimostrata dal tunisino, dedito con sistematicità alla commissione di reati, ha certificato in sentenza come permanente il reato per cui è stato condannato. Inoltre ha stabilito che, al termine della pena M.H. dovrà essere espulso dallo stato italiano come misura di sicurezza. Una pena aggiuntiva, riservata ai delinquenti abituali, ritenuti socialmente pericolosi e di fatto irrecuperabili.

La sezione catturandi della Squadra Mobile di Ancona, subito dopo aver ricevuto il provvedimento di cattura, si è attivata per rintracciare il tunisino. Vagliando una serie di notizie apprese nell’ambiente degli spacciatori i poliziotti hanno scoperto che si era stabilito a Milano, sicuro di farla franca lontano da Ancona. Gli investigatori anconetani hanno avvisato i colleghi milanesi della presenza in città del soggetto ed hanno inviato loro la foto segnaletica e ogni informazione utile sui suoi contatti nel capoluogo lombardo. Sono così state avviate le ricerche nel milanese al termine delle quali il tunisino è stato rintracciato dalla Polizia ferroviaria di Milano Centrale e dai poliziotti di Ancona. E' stato condotto presso il carcere di S. Vittore, dove dovrà scontare la pena prima di essere espulso con accompagnamento alla frontiera tunisina.


   

di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2015 alle 11:06 sul giornale del 17 settembre 2015 - 960 letture

In questo articolo si parla di cronaca, milano, polizia di stato, squadra mobile di ancona, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aoan





logoEV
logoEV