counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

5 Stelle Marche: presentata una mozione per dire 'no' alla costruzione dell'inceneritore

1' di lettura
674

Una mozione per tutelare l'ambiente e la salute dei cittadini e dire “no” alla costruzione dell’inceneritore nelle Marche è stata presentata in Consiglio regionale dal Gruppo consiliare 5 Stelle.

L’atto, presentato nel corso della III Commissione Ambiente, che il vicepresidente Sandro Bisonni aveva chiesto di convocare, sarà discusso prossimamente dai capigruppo per trovare una eventuale condivisione.

Il Consigliere Luigi Zura Puntaroni capogruppo della Lega Nord, che in questi giorni ha inviato a migliaia di famiglie dell'entroterra marchigiano una lettera sul tema, ha preannunciato, a sorpresa, la sua contrarietà a sottoscrivere la mozione, un atteggiamento in apparente contraddizione con quanto dichiarato finora (leggi l'articolo).

Il Governo Renzi, infatti, è sul punto di emanare il decreto attuativo all'art. 35 dello “Sbocca Italia” che prevede, tra le altre cose, la realizzazione di un inceneritore nelle Marche dalla capacità di 200 mila tonnellate di rifiuti/anno.

La mozione chiede al governo Ceriscioli di impegnarsi contro la combustione dei rifiuti sotto qualsiasi forma compresa quella del CSS (combustibile solido secondario da rifiuti), di dire no all'inceneritore proposto e di farsi portavoce per l'abolizione del famoso art. 35. Nel corso della commissione i funzionari regionali presenti, non smentiti dall'assessore Sciapichetti, hanno difeso con forza il piano regionale dei rifiuti, approvato dal governo Spacca, che prevede la produzione di CSS.

Come dire, quel che esce dalla porta rientra dalla finestra!



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2015 alle 16:26 sul giornale del 09 settembre 2015 - 674 letture