counter

Orciano di Pesaro: devono sequestrargli l'auto, albanese aggredisce carabinieri e funzionari dell'asta giudiziaria

corciano 1' di lettura 28/07/2015 - Lunedì mattina il comandante dei carabinieri di Mondavio si è recato a casa di un 52enne albanese con un sottoposto e i funzionari delle vendite giudiziarie per sequestrare il mezzo dell'uomo: improvvisa e sconsiderata la sua reazione.

Una Chrysler seminuova di grossa cilindrata il pomo della discordia che ha fatto perdere la testa a S.G., 52enne albanese residente nel Comune collinare tra la Valle del Cesano e quella del Metauro. Lunedì 27 luglio, intorno alle 8 del mattino, i carabinieri di Mondavio si sono presentati a casa della "vittima" insieme agli addetti dell'asta giudiziaria per sequestare il veicolo.

L'uomo, che si trovava in giadino con la sua famiglia, appena intuito il motivo della visita perde la calma, afferra una grossa chiave inglese e si getta verso i nuovi arrivati con l'intenzione di colpirli. I militari dell'arma riescono a bloccarlo e lo arrestano per minaccia aggravata e resistenza.

Il 52enne, disoccupato e sposato con una connazionale (residenti a Orciano coi loro figli), è stato condannato a quattro mesi di reclusione con sospensione della pena.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2015 alle 09:33 sul giornale del 29 luglio 2015 - 1128 letture

In questo articolo si parla di cronaca, corciano, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/amxu





logoEV
logoEV