counter

Busilacchi sulle dimissioni di Minardi: ''Suo passo indietro è un passo avanti per la giusta rappresentanza dei marchigiani''

Gianluca Busilacchi 1' di lettura 26/07/2015 - “Nonostante il voto dell’Aula a favore delle sue dimissioni e la relativa richiesta delle due massime cariche della Regione, il Presidente della Giunta, Luca Ceriscioli e quello del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, Zaffiri si è dimostrato sordo".

"Il Partito Democratico ha concesso alcuni giorni al consigliere leghista per riflettere e per far valere il profilo istituzionale richiesto dalla carica che riveste. Zaffiri ha invece preferito anteporre alla dignità istituzionale, che lo avrebbe dovuto costringere a lasciare la vicepresidenza, l’interesse proprio e di parte di attaccamento alla poltrona. Il PD non ci sta.

Ringraziamo, quindi, Renato Claudio Minardi per il suo gesto di responsabilità, generosità e senso delle istituzioni. Il suo passo indietro dalla carica di vicepresidente è un passo avanti per la giusta rappresentanza dei marchigiani in Assemblea legislativa, che non meritano, neanche in minima parte, di essere rappresentati da chi non ha senso del pudore e coscienza dell’importanza del ruolo che ricopre”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2015 alle 15:45 sul giornale del 27 luglio 2015 - 659 letture

In questo articolo si parla di politica, renato minardi, sandro zaffiri, gianluca busilacchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/amsV





logoEV
logoEV