counter

Ancona: favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: arrestata cittadina francese

Polizia generico 2' di lettura 26/07/2015 - E' stata arrestata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. A finire nei guai una cittadina francese che aveva spacciato un clandestino siriano per suo marito.

In concomitanza del periodo estivo, con l'aumento dei passeggeri, la Polizia di Frontiera ha intensificato i controlli nel porto di Ancona in particolare contro l'immigrazione clandestina. I risulti non si sono fatti attendere, quando a ridosso del fine settimana sono scattate manette e denunce.

Il primo fatto è avvenuto lo scorso 22 luglio quando una donna è stata tratta in arresto per favoreggiamento d'immigrazione clandestina. A finire nei guai una cittadina francese che dopo essere sbarcata da una motonave proveniente dai porti greci di Igoumenitsa e Patrasso, a piedi, si presentava ai poliziotti mano nella mano con un uomo, riferendo che era suo marito, ed esibendo per l'uomo una carta di identità francese originale. Da un attento esame del documento, gli operatori di frontiera constatavano che la foto sul documento non ritraeva le sembianze dell'uomo. La donna aveva ben pensato che con questo escamotage avrebbe ingannato i presenti favorendo così dello straniero. Ma per la donna nulla da fare: associata al carcere femminile di Villa Fastiggi a Pesaro, mentre l'uomo, che si è dichiarato cittadino siriano, non avendo titolo ad entrare in territorio nazionale, è stato riammesso in Grecia ed è stato reimbarcato sulla motonave con la quale era giunto.

Venerdì poi l'ennesima denuncia. Questa volta per false attestazioni a pubblico ufficiale da parte di una siriana che durante lo sbarco della motonave proveniente da Spalato ha tentato anche lei di eludere i controlli di frontiera ad Ancona esibendo agli operatori un passaporto bosniaco con apposta una foto che non corrispondeva alla sua fisionomia. Anche per lei nulla da fare: respinta e reimbarcata sulla stessa motonave con la quale era giunta. Rintracciati, nella stessa giornata, anche quattro clandestini afghani che dopo un lungo viaggio nascosti all'interno del garage di una motonave greca, nella speranza di entrare illegalmente in territorio nazionale, sono poi stati respinti e riammessi nel Paese ellenico.






Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2015 alle 19:20 sul giornale del 27 luglio 2015 - 1352 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/amtQ





logoEV
logoEV