Caccia, assegnati i fondi alle Province per l’esercizio delle funzioni amministrative

caccia 1' di lettura 24/07/2015 - Assegnati i fondi alle Province per l’esercizio delle funzioni amministrative in materia venatoria, compreso il rimborso delle spese sostenute dalle amministrazioni comunali per il rilascio dei tesserini regionali di caccia per la stagione venatoria 2015/2016.

Si tratta di una somma complessiva di 124.743,54 euro sul capitolo del bilancio di previsione per l’anno 2015/2017 dedicato alle attività venatorie. Lo comunica l’assessore alla Caccia, Moreno Pieroni.

I fondi sono stati redistribuiti per il 70 per cento in proporzione al numero dei cacciatori residenti in ciascuna provincia e per il 30 per cento in proporzione all’estensione del territorio agro silvo pastorale destinata alla caccia programmata di ciascuna provincia. In totale, alla provincia di Ancona verranno assegnati 29.939,71 euro, ad Ascoli Piceno 14.455,58 euro, a Fermo 12.072,98 euro, a Macerata 26.772,87 euro, a Pesaro-Urbino 41.502,40 euro.

“Questa cifra – afferma l’assessore Pieroni - servirà in particolar modo alla Provincia di Pesaro per la sopravvivenza del Cras (Centro raccolta animali selvatici), che altrimenti avrebbe dovuto chiudere”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2015 alle 17:28 sul giornale del 25 luglio 2015 - 594 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ampg