Zaffiri: interrogazione sul mancato accordo tra la Regione Marche e i Vigili del fuoco

Lega Nord 1' di lettura 20/07/2015 - Il Gruppo consiliare Lega Nord-Marche ed il Partito sono fortemente preoccupati del mancato accordo tra i Vigili del Fuoco e la Regione Marche per il servizio di protezione ad eventuali incendi boschivi.

Infatti il mancato accordo tra la Regione Marche e i Vigili del Fuoco estromette da questa importante attività l’unico corpo in grado di intervenire 24 ore su 24 con mezzi e personale altamente professionalizzato in un momento particolare in cui si preannuncia un ulteriore innalzamento delle temperature.

Come tutti sanno la Legge n. 353 del 21 novembre 2000 attribuisce alle Regioni le competenze per la “conservazione e difesa dagli incendi del patrimonio boschivo nazionale”, le responsabilità quindi di eventuali spiacevoli inconvenienti ricadrebbero esclusivamente sulla nostra Regione e quindi su tutta la Comunità, infatti gli incendi boschivi o si spengono sul nascere con il pronto intervento da terra o si rende necessario attivare mezzi aerei con spese di gran lunga superiori a quelle che la Regione intenderebbe risparmiare estromettendo i Vigili del Fuoco.

Con questa interrogazione quindi chiediamo di sapere quali siano state le ragioni che hanno portato all'interruzione della convenzione con i Vigili del Fuoco in materia di lotta agli incendi boschivi e chiediamo inoltre al Presidente un necessario ed urgente ripensamento per garantire una migliore protezione del patrimonio boschivo delle Marche.

Gruppo Consiliare Lega Nord-Marche
Sandro Zaffiri – Luigi Zura-Puntaroni – Marzia Malaigia


da Gruppo Consiliare Lega Nord Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2015 alle 16:14 sul giornale del 21 luglio 2015 - 546 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord, lega nord ancona, sandro zaffiri, Gruppo Consiliare Lega Nord Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ambu





logoEV