counter

Chiaravalle: grande commozione al funerale di Tommaso Socci

Tommaso Socci 1' di lettura 18/07/2015 - Il cielo ieri non ha pianto e non ha bagnato con le sue lacrime di pioggia la moltitudine di gente che piangeva lacrime vere e disperate per Tommaso Socci.



Il sole torrido che arroventava il selciato dell’abbazia avrebbe potuto asciugarle in un attimo quelle lacrime che, invece, inconsolabili ed ininterrotte, rigavano il volto di moltissimi. Il cielo attendeva Tommy e gli ha regalato una giornata calda, un sole pieno e giallo che lo ha baciato per l’ultima volta sulla terra.

La chiesa era piena di gente distrutta ma composta, come i genitori Cesare e Liala, che hanno ancora una volta dato dimostrazione di grande dignità e di amore. Il parroco don Giuseppe, commentando il vangelo di Marco, ha inviato tutti ad amarsi, a stringersi insieme nel nome di Tommaso. E così hanno fatto gli amici, i tanti suoi colleghi della Polizia, straziati dal dolore, giunti a Chiaravalle da Bologna per accompagnare a spalla la bara di Tommaso fin dentro il cimitero.

Il cielo ha perdonato – ma la giustizia terrena dovrebbe perseguirli - anche coloro che hanno offeso su Facebook la memoria di un giovane che ha servito la Patria. Ma, si sa, caro al Cielo è chi muore giovane. E Tommy era giovane e bello, pieno di valori e vitalità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2015 alle 15:58 sul giornale del 20 luglio 2015 - 1234 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, gianluca fenucci, funerale, poliziotto, Tommaso Socci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/al8Y





logoEV
logoEV