counter

Falconara: furto in spiaggia, falconaresi vanno a fare il bagno e non trovano i borselli

2' di lettura 17/07/2015 - Furto in spiaggia giovedì pomeriggio. Vittime alcuni falconaresi che dopo un bagno rinfrescante in queste giornate afose non trovano più i borselli. Ma i carabinieri acciuffano i responsabili.

Altro arresto per la Tenenza dei carabinieri di Falconara Marittima. Questa volta a finire in manette, nel pomeriggio di giovedì, due persone per furto. Gli arresti in particolare sono scaturiti nell’ambito dei servizi di pattugliamento straordinario del lungomare, predisposti dalla Tenenza e finalizzati proprio alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio che, in occasione della stagione estiva, sono soliti registrare un incremento.

Il servizio - coordinato dal Comandante dei Carabinieri, il Luogotenente Frittelli - si è sviluppato con l’impiego di personale in borghese ed in divisa: il personale in abiti civili, mimetizzato tra i bagnanti, controllava eventuali presenze anomale sull’arenile segnalandole poi al personale in divisa per i relativi controlli. Ed è proprio nel tardo pomeriggio che una pattuglia notava la presenza di due giovani nord africani, in un tratto di spiaggia libera, che, tentando di passare inosservati, stavano trafficando con un borsello; i militari decidevano di approfondire la circostanza e si avvicinavano ai due giovani per procedere al loro controllo. Immediatamente perquisiti, venivano trovati in possesso di un coltello da caccia di genere vietato e di alcune dosi di hashish; l’acume investigativo dei militari faceva subito intuire loro che i due nascondevano altro. Decidevano quindi di accompagnarli in caserma per approfondire meglio alcune circostanze: un controllo più accurato permetteva di verificare che i due ragazzi erano in possesso di due cellulari costosi e di altri oggetti, tra cui un paio di occhiali da donna ed una tessera sanitaria intestata ad un italiano.

Da qui i sospetti. E' così che i militari facevano quindi ritorno in spiaggia e, con l’ausilio degli operatori balneari, ne individuavano i legittimi proprietari: due famiglie falconaresi che si erano temporaneamente allontanati dagli ombrelloni per un bagno e che poi avevano subito il furto dei rispettivi borselli lasciati incustoditi.

Accompagnati in caserma i proprietari sporgevano denuncia in ordine all’accaduto e potevano rientrare in possesso dei rispettivi beni. Per i due giovani, nord africani, regolarmente residenti in Italia, scattavano le manette. I due attenderanno presso le camere di sicurezza le decisioni del Tribunale di Ancona, attese per la mattinata di oggi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2015 alle 17:07 sul giornale del 18 luglio 2015 - 1015 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/al6N





logoEV
logoEV