Ruba 18 computer e tablet, arrestato un 24enne

furto computer 1' di lettura 11/07/2015 - Il 9 luglio verso le ore 13.30, un equipaggio della Polizia di Stato in sevizio presso la Sottosezione Polizia Stradale di Fano si portava presso l’area di Servizio Esino Ovest, località Chiaravalle (Ancona), ove poco prima era stata segnalata la presenza di un’autovettura lancia Ypsilon in uso ad un soggetto sospettato di essere l’autore di un furto di un computer portatile, asportato poco prima dall’interno di un’automobile presso l’area di servizio Foglia Ovest

Nella circostanza un automobilista di passaggio aveva assistito al fatto, avvisando il proprietario del computer, che si trovava per una sosta all’interno dell’autogrill, il quale a sua volta aveva allertato la Polizia. La pattuglia intervenuta all’area di servizio Esino notava la predetta Ypsilon, con a bordo una persona, la quale avviava l’auto pochi istanti prima che giungessero gli operatori. Gli agenti bloccavano il veicolo con a bordo solo il conducente, procedendo ad un accurata ispezione dell’auto, durante la quale venivano notate alcune guarnizioni delle portiere leggermente fuori asse. Estratte le guarnizioni si scoprivano, occultate all’interno di due intercapedini, abilmente ricavate nella carrozzeria, vari computer, tablet ed una macchina fotografica. Nel portabagagli si rinvenivano, altresì, due valigie contenenti trapani demolitori, nuovi, di elevato valore commerciale. Gli oggetti, ben 18 dispositivi elettronici tra computer e tablet, erano stati asportati all’interno delle auto parcheggiate in varie aree di servizio autostradali nelle giornate del 8 9 c.m.. Tutto il materiale recuperato veniva sottoposto a sequestro. Il conducente, E.C., napoletano di anni 24, veniva tratto in arresto per i reati di furto aggravato e ricettazione e condotto presso la Casa Circondariale di Ancona.






Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2015 alle 16:00 sul giornale del 13 luglio 2015 - 1041 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furto computer, articolo, Angela Fandra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alPi