counter

Castelbellino: scompiglio al bar, titolare e clienti minacciati con l'ascia

l'ascia sequestrata usata al bar Calamity di Castelbellino 1' di lettura 10/07/2015 - Due uomini sono stati denunciati dai Militari del NOR della Compagnia Carabinieri di Jesi per detenzione e porto abusivo di armi in concorso, oltraggio e minaccia a P.U. e minaccia aggravata: si tratta di I.G. 34 enne marchigiano incensurato e T.S.M. 40enne di nazionalità rumena residente nelle Marche, anch’egli incensurato.

I due verso l'1 del 4 luglio, si trovavano al bar Calamity, quando hanno iniziato ad infastidire gli avventori, tanto che il titolare li ha invitati ad andarsene.

Dopo essersi allontanati, sono tornati indietro ma questa volta con il giovane rumeno (T.S.M.) armato di un’ascia. Dopo aver minacciato di danneggiare il locale e far del male ai clienti, l'uomo è stato calmato e allontanato dall'amico.

Nel frattempo sono arrivati i carabinieri per raccogliere ogni notizia utile a rintracciare i due. Dopo alcune ricerche i due uomini venivano fermati mentre viaggiavano su un furgone poco lontano.

I carabinieri, nell'identificare i due uomini visibilmente ubriachi, sono stati più volte minacciati e insultati. Nel furgone perquisito un'ascia lunga 105 cm, utilizzata poco prima per minacciare il titolare del bar e i clienti.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2015 alle 15:24 sul giornale del 11 luglio 2015 - 867 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, castelbellino, minacce, ascia, cristina carnevali, articolo, bar Calamity

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/alMf





logoEV
logoEV