Serra Sant'Abbondio: morto l'uomo che si è sparato col fucile

eliambulanza 1' di lettura 09/07/2015 - Tragedia nel piccolo comune di Serra Sant'Abbondio: la vittima, 73 anni, pensava di avere un brutto male. Ieri pomeriggio la situazione è apparsa subito grave.

Si è tolto la vita con una fucilata in pieno petto. Vittorio Leprini, pensionato, ha deciso di porre fine alla sua esistenza con un gesto lucido e cruento. L'anziano era convinto di essere gravemente ammalato: un cancro che lo avrebbe divorato in poco tempo.

E' accaduto tutto in pochi minuti, mercoledì pomeriggio alle 16: Leprini si trovava in casa e, prima di congedarsi dalla vita, aveva detto alla moglie che sarebbe andato in un campo di sua proprietà a curare verdure e ortaggi. Poi, con un fucile regolarmente detenuto, si è sparato: la morte è sopraggiunta immediata. La consorte, dieci minuti più tardi, lo ha trovato riverso a terra, il battito cardiaco azzerato.

Moglie e parenti ricostruiscono i suoi ultimi giorni, confermando ai carabinieri di Pergola che Leprini era convinto di stare molto male: un pensiero sempre più insistente che si era radicato in lui dopo un'operazione subita qualche anno fa. Da qui la decisione finale.






Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2015 alle 07:58 sul giornale del 10 luglio 2015 - 1190 letture

In questo articolo si parla di cronaca, eliambulanza, serra sant'abbondio, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alH7





logoEV