counter

Fano: kit per scassinare auto: la polizia denuncia due serbi

attrezzi da scasso 1' di lettura 03/07/2015 - Il commissariato di Fano scopre e denuncia due cittadini serbi di trent'anni per possesso ingiustificato di attrezzi da scasso: il fatto accaduto la scorsa notte.

Via Buozzi, ore 2 antimeridiane: notte fonda. Una pattuglia nota la presenza di una vettura con due uomini a bordo. Insospettiti, gli agenti chiedono i documenti e scoprono che si tratta di due cittadini serbi, entrambi trentenni: uno già noto alle forze dell’ordine, con valido permesso di soggiorno e da tempo residente nella città della costa adriatica, il secondo in Italia da pochi giorni con regolare visto.

I poliziotti, controllato l'abitacolo, trovano alcuni cacciaviti e altri attrezzi di ferramenta. Il pezzo forte, oltre a due pompe manuali per l'apertura delle serrature, è uno scanner in grado di neutralizzare i sistemi antifurto delle auto, in particolare Audi e VWe Skoda.

Come spiegato dai poliziotti, il meccanismo delle pompe è semplice: esse vengono infilate generalmente tra la guarnizione e l'angolare dello sportello chiuso dell'auto; gonfiandole lo sportello si piega lievemente lasciando una fessura che consente di infilare una linguetta in metallo con la quale è possibile aprire la maniglia interna della portiera. Infine, collegando lo scanner alle prese della centralina, viene rilevato il codice segreto della chiave di avviamento del motore.

I due sono stati denunciati per possesso ingiustificato di attrezzi da scasso.








Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2015 alle 00:51 sul giornale del 04 luglio 2015 - 854 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fano, attrezzi da scasso, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/alr8





logoEV
logoEV