counter

Jesi: fermato tir carico di acido solforico, disastro scampato sulla statale 76

polizia stradale generico 1' di lettura 01/07/2015 - Un pericolo di grossa portata viaggiava su un tir lungo la strada statale 76, mercoledì mattina, un carico di oltre 1000 litri di acido solforico senza le dovute protezioni.

La polizia stradale ha intercettato il tir, intorno alle 10, all’altezza dell’uscita Jesi- est, scongiurando un possibile disastro. La tanica di acido solforico trasportata senza le prescrizioni di legge era ben nascosta in fondo al cassone dell'autotreno, in mezzo ad altra merce.

Non solo il mezzo pesante non era idoneo al trasporto di merci pericolose, privo di estintori e segnaletica, in violazione di quanto prescritto per il trasporto di merce pericolosa o infiammabile, ma neppure il conducente er ain regola: non aveva il certificato professionale richiesto. Ed è stata questa la mancanza più grave. Infatti in caso di uscita anche accidentale dell'acido, il conducente non sarebbe stato in grado di iniziare le procedure di primo intervento per limitare i danni ed evitare la contaminazione dell’ambiente.

L’imprudenza è costata al conducente il ritiro della patente e la decurtazione di 20 punti. Ma di mezzo c'è andato anche chi quella merce pericolosa doveva riceverla, infatti anche il committente ha precisi obblighi, in primis quello di affidarsi a vettori in regola con le norme del trasporto di merci pericolose. Il verbale è salito a oltre 3000 euro.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2015 alle 17:10 sul giornale del 02 luglio 2015 - 1189 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, polizia stradale, tir, cristina carnevali, strada statale 76, articolo, acido solforico, trasporto illegale, jesi est

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/alnj





logoEV
logoEV