counter

Macerata: ritirano un pacco di eroina alle poste, arrestati all'uscita

1' di lettura 28/06/2015 - Maxi operazione della Squadra Mobile. Nell’ambito di un servizio di cooperazione investigativa internazionale con la polizia tedesca, coordinata operativamente dalla Direzione Centrale per i servizi Antidroga di Roma e proceduralmente dal Signor Procuratore Capo della Repubblica di Macerata Dott. Giovanni Giorgio, sono stati sequestrati oltre 5 chili di eroina purissima proveniente dal Pakistan ed arrestate due persone.

Si tratta di un 37enne ed una 36enne, entrambi residenti in provincia di Macerata, ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Infatti i due sono stati trovati dagli agenti in possesso dello stupefacente contenuto all’interno di un pacco postale, destinato al fratello ignaro dell’uomo arrestato e proveniente dal Pakistan.

Pertanto la droga rinvenuta, sigillata all’interno di manufatti artigianali costituiti da 25 borsette da donna in panno ricamate con accessori in perline bottoni e borchie varie, contenenti circa 200 grammi cadauna di eroina cucita all’interno della parete interna della fodera delle predette borsette, è stata sottoposta a sequestro ed i due arrestati all’esterno dell’ufficio postale dove si erano recati per ritirare il pacco.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso inoltre ai poliziotti di rinvenire un altro quantitativo di droga, ora sequestrato, e di acquisire ulteriori elementi di riscontro e di prova dell’attività illecita posta in essere dalla coppia.

La droga, una volta tagliata ed immessa sul mercato, avrebbe permesso agli arrestati di guadagnare oltre un milione di euro.








Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2015 alle 01:04 sul giornale del 29 giugno 2015 - 1261 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, arresti, droga, macerata, eroina, Sudani Alice Scarpini, squadra mobile di macerata, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aleB