counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Fioretti (Pd): 'A Luca Ceriscioli ed alla sua squadra i migliori auguri di buon lavoro'

1' di lettura
833

luca fioretti

La nuova Giunta della Regione Marche, che inizia oggi di fatto il suo lavoro, chiude un percorso politico faticoso ma trasparente, svolto insieme ai cittadini marchigiani, i quali hanno chiesto un drastico cambio di direzione dopo il troppo lungo periodo di governo “ad personam” di Gian Mario Spacca.

Il Partito Democratico delle Marche si è trovato unito, attraverso il percorso delle Primarie, stoppando polemiche e deroghe rivolte ad un passato non più percorribile, attraverso una presa di posizione chiara e forte, in linea con la richiesta di radicale rinnovamento chiesto dagli elettori.

Dopo l’assegnazione delle deleghe da parte del Presidente Luca Ceriscioli, il nuovo Governo regionale ha davanti a sé un lungo, faticoso ed impegnativo lavoro. Di ricostruzione prima, con i Territori e le loro Istituzioni, lasciati da soli, senza un minimo coinvolgimento sulle decisioni strategiche (es. biogas e sanità); di rilancio dell’economia marchigiana e dell’occupazione; di ricucitura del tessuto sociale, mortificato da scelte imposte dall’alto; infine, della costruzione di un nuovo modello di sviluppo, indispensabile per restituire priorità e valenza all’enorme patrimonio rappresentato dal Paesaggio e le sue peculiarità, che legano Ambiente, Agricoltura e Turismo, dunque economia e sviluppo.

A Luca Ceriscioli ed alla sua squadra i migliori auguri di buon lavoro. Ad Angelo Sciapichetti, Assessore con le deleghe alle politiche ambientali, un “in bocca al lupo” particolare: il suo impegno sarà fondamentale nel lavoro di rilancio per la nuova regione, agganciata al futuro e all’Europa, ma con le sue radici saldamente legate ai nostri scorci, dalla montagna al mare passando per le meravigliose colline, e alle loro ricchezze, Beni Comuni da preservare e valorizzare.



luca fioretti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2015 alle 18:11 sul giornale del 24 giugno 2015 - 833 letture