counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Busilacchi ufficializzato capogruppo del Pd: 'Guidare il gruppo mi riempie di orgoglio e responsabilità'

1' di lettura
668

Gianluca Busilacchi

“Avere la possibilità di guidare il gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale mi riempie di orgoglio e responsabilità: intendo sentitamente ringraziare per la fiducia il PD regionale, a partire dal segretario Comi, il presidente Ceriscioli e tutta la Giunta e tutti i consiglieri del gruppo, a partire dal Presidente del Consiglio, Mastrovincenzo”.

Così Gianluca Busilacchi, nominato Presidente del gruppo PD nella giornata di ieri.
Già in mattinata, prima dell’avvio della seduta, il gruppo si era riunito e nella proposta del segretario Comi e del Presidente Ceriscioli era stata avanzata al gruppo la proposta di Busilacchi, poi confermata nell’incontro del gruppo svoltosi subito dopo il Consiglio e ufficializzata da una nota in serata.

“Il nostro gruppo non solo è decisamente il più numeroso dell’aula, potendo contare su 16 consiglieri su 31, ma conta al suo interno le figure dei due Presidenti, quello della Giunta e quello dell’Assemblea. Svolgerà quindi un ruolo fondamentale e decisivo in questa legislatura.

Poter guidare questa splendida squadra è per me un grande onore, di cui sono grato al Partito regionale e a tutti i colleghi consiglieri.
Intendo portare avanti il lavoro con loro in maniera collegiale, valorizzando le competenze di ognuno dei consiglieri, in uno spirito di squadra.

Con loro mi confronterò, già nella prossima riunione del gruppo, per poter imprimere fin da subito un segnale di rinnovamento nei metodi di conduzione politica, così giustamente richiesti dai cittadini, e per decidere insieme le migliori modalità per valorizzare il ruolo del Consiglio regionale, che, con le sue proposte di merito, può collaborare fattivamente con la Giunta per il bene della nostra comunità marchigiana”.



Gianluca Busilacchi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2015 alle 18:14 sul giornale del 24 giugno 2015 - 668 letture