counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Castelbellino e Montecarotto: caos alla stazione, nei guai cuoco fabrianese

1' di lettura
770

La Stazione di Montecarotto-Castelbellino

Una mattinata movimentata quella di domenica nella piccola stazione di Castelbellino e Montecarotto. Intorno alle 11 infatti il capo stazione chiedeva l'intervento dei carabinieri per la presenza alquanto agitata di un giovane.

Un ragazzo, così spiegava alle forze dell'ordine il capo stazione, lo stava aggredendo verbalmente, minacciandolo ripetutamente, e stava danneggiando la stazione, dove aveva già rotto un vetro di una finestra degli uffici.

Appena giunti in stazione i Carabinieri trovavano il giovane sul primo binario, sanguinante ad un braccio, visibilmente ubriaco.

Probabilmente la ferita se l'era procurata proprio rompendo il vetro degli uffici. Il giovane ubriaco alla vista dei carabinieri iniziava a minacciare e offendere anche loro, per poi lanciare dell'acqua e fare a spintoni. Uno dei militari intervenuti per fermarlo si è ferito lievemente ad un braccio.

L’esagitato è stato subito bloccato e arrestato dai militari operanti. Si tratta di S.L., cuoco 23enne di Fabriano, che dopo le necessarie cure al braccio ferito presso l’Ospedale di Jesi, veniva dimesso con pochi giorni di prognosi.

E’ dovuto ricorrere alle cure sanitarie anche il Carabiniere ferito, che se l’è cavata con pochi giorni di prognosi per le escoriazioni ad un braccio.

S.L. dovrà rispondere di danneggiamento aggravato, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate. Nel frattempo è ai domiciliari fino a stamattina, lunedì, giorno del rito direttissimo, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Ancona.



La Stazione di Montecarotto-Castelbellino

Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2015 alle 22:59 sul giornale del 22 giugno 2015 - 770 letture