counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: chiesa gremita a Piazzale Camerino. Ancona abbraccia per l'ultima volta "Gianluchino"

1' di lettura
1141

Chiesa gremita a Piazzale Camerino. Ancona abbraccia per l'ultima volta "Gianluchino" scomparso dopo uno schianto in scooter.

Chiesa gremita al Cristo Divino Lavoratore di piazzale Camerino Ancona abbraccia per l'ultima volta "Gianluchino" il 21enne scomparso dopo due giorni di agonia a seguito di un incidente in sella al suo scooter lungo la strada del Castellano nella notte tra domenica e lunedì.

Tantissimi hanno voluto essere vicini, nonostante anche fuori le mura dell'edificio, ai familiari del giovane biondino sempre sorridente ed educato che lavorava come barman al Raval. Una comunità che si è strinta attorno alla famiglia: papà Giorgio, mamma Laura e il fratello Marco. Tanti gli interessi che il giovane aveva oltre al lavoro, tra cui anche lo sport, il calcio. Il ragazzo aveva infatti militato, come attaccante, nella Nuova Folgore per ben due stagioni contribuendo al successo della squadra. Ed è proprio con la sua maglia della Nuova Folgore che "Gianluchino", così come lo chiamavano gli amici, è stato salutato.



Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2015 alle 22:24 sul giornale del 20 giugno 2015 - 1141 letture