counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Fossombrone: revocata la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini dopo 91 anni

1' di lettura
872

Il Partito Nazionale Fascista, nel 1924, conferì la cittadinanza onoraria all'allora duce. Uno storico, dopo 91 anni, fa revocare al Consiglio Comunale la benemerenza.

Tutto accadde il 25 maggio del 1924, ben 91 anni fa. Al tempo furono i dirigenti del Partito Nazionale Fascista (pnf) a volere la cittadinanza onoraria per Mussolini nella città di Fossombrone senza interpellare il Consiglio Comunale.

Dopo quasi un secolo, lo storico Renzo Savelli, cercando negli archivi del Comune per un suo saggio, ha ritrovato l'atto originale scoprendo di essere ancora valido.

La sua scoperta, oltre ad essere di portata storica per la Valle del Metauro, non è passata inosservata e nella seduta di lunedì 15 giugno il Consiglio Comunale di Fossombrone ha annullato ufficialmente la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.



Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2015 alle 15:17 sul giornale del 18 giugno 2015 - 872 letture