counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Jesi: tagli al sociale, presidio in consiglio comunale, 'Un primo passo è stato fatto'

1' di lettura
602

Il presidio anti tagli al sociale in comune a Jesi

Tagli servizi sociali Comune di jesi. Grande partecipazione al presidio di familiari e associazioni ed un primo, parziale, risultato. Bloccata la riduzione dei servizi dal 15 giugno con proroga fino al 31 luglio.



Grande partecipazione al presidio promosso da 5 associazioni, da persone con disabilità e loro familiari per chiedere al Comune di Jesi, di non dare corso alla riduzione dei servizi prevista per il prossimo 15 giugno a seguito dell’azzeramento del fondo sociale regionale. Jesi è stato infatti l’unico Comune dell’Ambito sociale (cui poi si è aggiunto Belvedere Ostrense) a prevedere tagli nei servizi alla disabilità, infanzia, anziani non autosufficienti. Peraltro risulta che nessun Comune marchigiano abbia deliberato riduzioni di servizi.

Il presidio ci ha portato un primo, seppur parziale risultato, quello della sospensione delle riduzioni fino al 31 luglio; un tempo sufficiente per capire se le promesse del nuovo presidente della giunta regionale Ceriscioli, di ripristino della intera quota del fondo sociale saranno mantenute. Il lavoro dunque non si ferma.

Già pubblicata la lettera letta da un genitore a nome di tutti i presenti. Va segnalata anche la presenza di molti familiari anche di Comuni che non davano corso a tagli e di altri che per la tipologia di servizio fruita non subivano riduzione. Una importantissima e bellissima dimostrazione di solidarietà.

Da subito auspichiamo che Belvedere Ostrense non voglia avere il non invidiabile primato di essere il primo e unico Comune delle Marche a tagliare i servizi.



... Il presidio in consiglio comunale a Jesi


Il presidio anti tagli al sociale in comune a Jesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2015 alle 12:07 sul giornale del 15 giugno 2015 - 602 letture