counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Jesi: badante aggredita in via Acqua, denunciati i 4 aggressori grazie alle telecamere

1' di lettura
787

Il fatto risale a domenica 7 giugno, quando una giovane badante romena di 25 anni è stata aggredita a Jesi, in via Acqua, nel primo pomeriggio.

La povera giovane è stata colpita alla testa e derubata della borsa, del telefono cellulare, dei monili d'oro che indossava da quattro persone, tra cui una donna.
In pochi attimi la banda l'ha derubata e poi è scappata a piedi. I primi a dare soccorso alla romena sono stati i passanti, che hanno allertato il 118 e la donna è stata portata al Pronto Soccorso di Jesi, per essere medicata. Dieci i giorni di prognosi per le ferite alla testa e per alcune escoriazioni riportate durante l'aggressione.

La banda è scappata subito dopo il colpo ma grazie alle telecamere recentemente installate dal Comune, i Carabinieri della Stazione di Jesi, guidati dal Luogotenente Fiorello Rossi, sono riusciti ad individuare e denunciare i quattro aggressori nella giornata di ieri (giovedì 11 giugno): si tratta di tre uomini e una donna tra i 20 e i 45 anni: M.S., foggiano di anni 29, operaio; M.G., casertano di anni 20, disoccupato; M.A., donna di anni 27, di origini foggiane e B.S., romeno di 45 anni, disoccupato.

I quattro dovranno rispondere di rapina in concorso e lesioni personali aggravate. La refurtiva, per un valore di circa 1.200 euro, non è stata ancora recuperata.



Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2015 alle 15:31 sul giornale del 12 giugno 2015 - 787 letture