counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Grottammare, Casa di Alice, è cominciato il trasferimento di foto e filmati in vista delle prossime udienze

1' di lettura
893

Sono iniziate, giovedì 10 giugno, le operazioni di estrapolazione dei dati contenuti nell’hard disk, contenenti foto e riprese video che le sei telecamere installate dai carabinieri hanno ripreso all’interno della struttura per disabili Casa di Alice di Grottammare.

A occuparsi della complessa e delicata operazione è Giampiero Lardani il perito informatico nominato dal procuratore di Fermo Ugo Vitali Rosati nell’udienza del 12 febbraio scorso. In quell’occasione fu stabilito che i filmati sarebbero stati ammessi come prova giudiziaria per l’accusa. Tutti i dati dell’hard disk che contengono ben 133.000 foto e numerose riprese cominciate nel giugno 2014, debbono essere trasferiti su supporti dvd.

Come si comprende si tratta di un’operazione importante ai fini del dibattimento, visto che potrebbe diventare “visibile” completamente quello che è successo dentro la struttura, specialmente nella cosiddetta “stanza azzurra” per poi essere presentato come prova dei presunti maltrattamenti inflitti ai ragazzi ospiti del centro.



Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2015 alle 20:15 sul giornale del 12 giugno 2015 - 893 letture