counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Sorpresi con cellulari ed auricolari all'esame per la patente, denunciati due indiani

1' di lettura
987

Gli uomini del Compartimento Polizia Stradale “Marche” hanno denunciato due cittadini di origine indiana perchè sorpresi, in due distinte sessioni di esame per il conseguimento della patente di guida presso la motorizzazione di Ancona, in possesso di attrezzature per ricevere suggerimenti sulle domande da un complice esterno.

Gli investigatori, che hanno partecipato alla prova d’esame tra i candidati, hanno subito notato l’atteggiamento nervoso dei due indiani ed al termine della sessione li hanno sottoposti a perquisizione.

Trovati quindi in possesso di un cellulare, occultato sotto la felpa, che fungeva da telecamera per inquadrare le domande e mettere a fuoco il modulo dei quiz e di un auricolare bluetooth attraverso il quale un complice esterno suggeriva la risposta corretta, i due indiani sono stati denunciati. Fermato da altri poliziotti anche il complice italiano, che si trovava all’interno di un’auto parcheggiata fuori dalla sede di esame.

Le indagini degli uomini della Stradale, impegnati costantemente nel monitorare tali prove d’esame proseguono per verificare eventuali collegamenti con l’operazione “Cricket” che lo scorso anno ha permesso di sgominare un’associazione di pakistani ed indiani dediti a fornire questo tipo di “agevolazione” ai candidati esaminandi e permesso di denunciare 26 persone.

La strumentazione ed i cellulari sono stati sequestrati.





Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2015 alle 16:37 sul giornale del 11 giugno 2015 - 987 letture