counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Regionali, Rosini (DC) annuncia ricorso: 'Lo scudocrociato non doveva essere  modificato, le elezioni vanno annullate'

1' di lettura
802

Prende il toro per le corna il candidato capolista DC nella circoscrizione di Ancona, Franco Rosini, al quale non è mai andata giù la modifica del simbolo scudocrociato nelle circoscrizioni di Fermo e Macerata, e annuncia di voler fare ricorso al TAR.

“Si è trattato di un grave abbaglio, tanto più che avevo comunicato pubblicamente l'esistenza della sentenza del Consiglio di Stato la quale sancisce, in via definitiva, l'assoluta inconfondibilità del simbolo della Democrazia Cristiana con quello dell'UDC”, dice Rosini. E continua: “Tuttavia, nelle circoscrizioni elettorali di Fermo e Macerata è stato comunque imposto di modificare il simbolo, con evidente pregiudizio al nostro partito, che si è visto rappresentato con simboli diversi: quello sbagliatamente modificato nelle province di Fermo e Macerata, e quello integro con lo scudocrociato nella provincia di Ancona”.

“A parte la logica considerazione che tale situazione abbia chiaramente ingenerato confusione e squalificate l'immagine e la credibilità della Democrazia Cristiana, con diretta conseguenza quindi sui voti ottenuti, ciò che rende anomala, e quindi a mio avviso suscettibile di annullamento e rinnovazione, la scorsa elezione regionale, è proprio il fatto di aver avuto un gruppo di liste, presenti in tre collegi, aventi simboli diversi fra i collegi medesimi. Non resta quindi che affidare al TAR il giudizio sulla regolarità o meno di tale elezione regionale”, conclude Rosini.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2015 alle 10:10 sul giornale del 08 giugno 2015 - 802 letture