counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: narcotraffico internazionale, arrestato una delle menti

1' di lettura
892

arresto

Narcotraffico internazionale: arrestato ad Ancona una delle menti. Importava oppio dall'Iran. A mettere a segno l'arresto gli uomini della Mobile Dorica.

Venerdì i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona hanno arrestato un cittadino iraniano di 50 anni, con precedenti di polizia, responsabile del reato di traffico internazionale di stupefacenti. L’operazione di polizia denominata “Darvish 2012”, parte dalla Squadra Mobile di Bologna e, al termine di un’articolata e complessa attività di indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica, con il contributo del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, si è arrivati a chiudere il cerchio su 32 persone delle quali 6 arrestate con Ordinanza di Custodia Cautelare.

Uno degli arresti è stato eseguito dai poliziotti della Squadra Mobile anconetana nelle prime ore del mattino di venerdi 5 giugno, in contemporanea con l’esecuzione degli altri provvedimenti. Dall’attività investigativa svolta nei confronti del sodalizio criminoso, emergeva che M.S., iraniano classe ’65, era una delle menti attive nell’importazione di oppio dall’Iran ed occultava lo stupefacente all’interno di camion accuratamente allestiti e garantiva l’approvvigionamento per la zona di Ancona. Si parla di oltre 80 kg di droga.

Ma è all’alba di venerdì 5 giugno che sono scattati in tutta Italia i provvedimenti di arresto. E' così che M.R. è stato raggiunto dai poliziotti dell’antidroga all’interno della sua abitazione al piano superiore di una pizzeria, dove abita con la moglie di nazionalità russa. Attualmente si trova nel carcere di Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



arresto

Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2015 alle 20:40 sul giornale del 08 giugno 2015 - 892 letture