counter

Ancona: motoseghe "pericolose" sequestrate al Porto dorico

1' di lettura 29/05/2015 - Tremila motoseghe "pericolose" sequestrate al Porto dorico. Erano contraffatte.

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con la locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha sequestrato presso il locale scalo portuale un ingente quantitativo di merce contraffatta, destinata in Inghilterra, rinvenuta a bordo di un autoarticolato, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia.

In particolare, a seguito del controllo del mezzo, condotto da un cittadino greco, sono state rinvenute 3000 motoseghe, il cui design è risultato simile a quello di una nota marca tedesca leader nel settore, con marchio registrato e depositato. Tali prodotti erano riposti in confezioni di cartone, che, seppur con il marchio “CE” della Comunità Europea, sono risultate sprovviste delle indicazioni obbligatorie inerenti il produttore o luogo di produzione.

Da un più approfondito esame, gli operanti, sulla base del valore delle motoseghe riportato in fattura, pari a circa 9 euro cadauna e, soprattutto, della scarsa qualità dei materiali, hanno realizzato trattarsi di merce contraffatta. In merito peraltro va evidenziato che l’Unione Europea ha ritirato dal commercio simili motoseghe con la la stessa marca poiché avendo i manici ed altre parti dei dispositivi di sicurezza molto fragili, si sono rivelate pericolose, con il rischio di causare incidenti. Pertanto si è proceduto al sequestro delle motoseghe ed alla denuncia a piede libero del legale rappresentante della società mittente greca.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2015 alle 16:46 sul giornale del 30 maggio 2015 - 441 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it





logoEV
logoEV