Urbino: L'Università di Urbino laurea i primi farmacisti del Camerun

Università di Urbino 2' di lettura 26/05/2015 - Oggi, alle ore 12, nell'Aula Magna del Rettorato, l'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo proclamerà i primi sette dottori in Farmacia provenienti dal Camerun.

Alla cerimonia di conferimento della Laurea Magistrale, oltre al Rettore, Vilberto Stocchi, al direttore del Dipartimento di Scienze Biomolecolari, Prof. Orazio Cantoni, al coordinatore della Scuola di Farmacia, Prof. Gilberto Spadoni e al delegato dell'Università di Camerino, Prof. Sauro Vittori, interverranno il capo della chefferie camerunense di Foto, S.M. Momo Soffack Bertrand e quello della chefferie di Foreke-Dschang, S.M. Djoumessi Wamba Mathias.

La conclusione del percorso formativo di questi sette studenti, inseriti inizialmente nel percorso di studi del proprio Paese di origine, rientra all'interno di un complesso programma che affianca l’Università di Dschang (Camerun) a quelle marchigiane di Urbino e Camerino e che prevede corsi intensivi tenuti da docenti dei due Atenei a completamento del ciclo di studi. Mentre la prima parte di formazione si è svolta in Camerun, l’ultimo anno e mezzo (a partire dal febbraio 2014) è stato ospitato invece nelle due Università italiane. Durante l’ultimo anno gli studenti hanno inoltre svolto i sei mesi di tirocinio in una Farmacia aperta al pubblico, accompagnando la didattica all'apprendimento della lingua italiana. L'attività, che va ad affiancare la costituenda Facoltà di Farmacia di Dschang, nasce con l'obiettivo di incrementare il numero di farmacisti abilitati in una realtà difficile, in rapida crescita, ma che fa ancora riferimento alla cosiddetta “medicina tradizionale” e che, sopratutto, conta poche figure professionali di questo tipo rispetto al numero della popolazione.

Questa importante iniziativa ha ricevuto finanziamenti da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dal Distretto Rotary 2090 e dalla Rotary Foundation all’Università di Dschang. Infine le Università di Urbino e Camerino hanno contribuito in modi diversi alla buona riuscita del progetto, per esempio concedendo agli studenti iscrizioni gratuite e fornendo la disponibilità di docenza in Camerun. Si tratta, in definitiva, di un’iniziativa articolata e di successo, tra l'altro molto apprezzata dall'allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, costantemente seguita sia dall’Ambasciatore italiano in Camerun che da quello camerunense in Italia.

Oggi – ha spiegato il direttore del Dipartimento di Scienze Biomolecolari Orazio Cantoni – si conclude un percorso che nelle fasi iniziali sembrava una missione impossibile. Questo ci fa essere tutti molto soddisfatti. I ragazzi sono arrivati in Italia molto motivati e ciò ha permesso di raggiungere buoni standard qualitativi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2015 alle 20:01 sul giornale del 27 maggio 2015 - 795 letture

In questo articolo si parla di attualità, università di urbino, laurea farmacia, studenti camerunensi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajYx