counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Jesi: liceo scientifico Da Vinci premiato in Campidoglio per il progetto 'Nonni su internet'

1' di lettura
782

La premiazione del liceo Da Vinci di Jesi in Campodoglio
E' avvenuta l’8 maggio a Roma in Campidoglio, nella sala della Promoteca, la premiazione della quinta edizione del concorso “Volontari della conoscenza”, promosso dalla Fondazione Mondo Digitale e finalizzato anche alla valorizzazione dell’iniziativa “Nonni su Internet”, volta all’acquisizione di competenze informatiche da parte degli over 60, attraverso il tutoraggio di insegnanti e giovani studenti di varie scuole del territorio nazionale.


Per i nonni i giovani che li hanno accompagnati nello studio sono diventati nel percorso di apprendimento cooperativo quasi degli “angeli custodi”.
Per quanto riguarda il Liceo Scientifico “Da Vinci”, si sono contraddistinti tra i vincitori e hanno ricevuto riconoscimenti e menzioni speciali l’insegnante Giuliana Mazzarini e lo studente tutor Kelvin Olaya.

Una delle testimonianze più emozionanti è stata quella del nonno Enzo Battistelli, ottantenne, che ha frequentato insieme alla moglie il corso di alfabetizzazione presso il liceo di Jesi, seguito dal giovane tutor Andrea Gagliardini e spinto dal fatto che nel 2013 i figli gli avevano regalato per il compleanno un computer portatile, che poi ha voluto a tutti i costi saper utilizzare.
Il nonno Enzo ha definito la partecipazione al corso vivace, eccitante, entusiasmante, perché gli ha permesso, oltre allo scambio di conoscenze e alla dimensione umana, di apprendere e condividere informazioni, imparare a scrivere e-mail, conoscere persone su Facebook .. e persino chattare con i suoi nipoti.

Per questo, essendosi così velocemente adeguato al mondo di oggi, a sintesi di tutta la sua esperienza, ha citato saggiamente la celebre espressione di Cesare “Veni, vidi, vici”.



La premiazione del liceo Da Vinci di Jesi in Campodoglio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2015 alle 16:17 sul giornale del 22 maggio 2015 - 782 letture