counter

San Benedetto del Tronto: inchiesta calcioscommesse, arrestato un avvocato della Riviera che poi accusa un malore

1' di lettura 19/05/2015 - C’è anche un avvocato residente a San Benedetto, Enzo Nucifora ex dirigente di varie società calcistiche tra i 50 arresti per i reati legati alla nuova indagine sul calcio scommesse. In manette Presidenti, allenatori, manager, calciatori, imprenditori italiani ed esteri delle società calcistiche della serie B e D e della Lega pro.

L’uomo martedì 9 maggio è stato prelevato nella sua abitazione a San Benedetto dagli agenti della Squadra mobile di Ascoli Piceno che gli hanno notificato un ordine di custodia cautelare in carcere e condotto poi presso la Questura dove poi ha avuto un malore.

Attualmente si trova all'ospedale Mazzoni di Ascoli per accertamenti in attesa di essere trasferito nel carcere di Marino del Tronto. Nucifora, compatibilmente con le condizioni di salute, verrà interrogato nei prossimi giorni per rogatoria dal gip di Ascoli. Complessivamente sono oltre 70 gli indagati nell'indagine.

Fra i 50 personaggi coinvolti nell'indagine, oltre a calciatori ed ex, presidenti e dirigenti di club, figurano anche soggetti stranieri, un presunto appartenente alla cosca Iannazzo, potente clan della 'Ndrangheta operante nella provincia di Lamezia Terme, e un poliziotto.

Sarebbero più di 30 le squadre coinvolte nella nuova indagine della Polizia. Centinaia di uomini della squadra mobile di Catanzaro stanno operando in oltre 20 province in Calabria, Campania, Puglia, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche, Toscana, Liguria, Veneto e Lombardia.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2015 alle 19:48 sul giornale del 20 maggio 2015 - 997 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, inchiesta calcio scommesse Roma, suadra mobile di Ascoli Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajD6





logoEV
logoEV