Ancona: tenta di aggredire il titolare di una bancarella a "padellate". Attimi di paura in piazza d'Armi

1' di lettura 13/05/2015 - Ha tentato di aggredire il titolare di una bancarella a "padellate" per avergli chiesto conto di fargli vedere il contenuto della sua borsa. Attimi di paura nella centralissima piazza d'Armi ad Ancona. Sul posto le Volanti della Polizia.

E' successo mercoledì mattina, intorno alle 11.00, poco prima dell'intervento degli Agenti delle Volanti in Piazza D'Armi dove era stata segnalata una lite. Una volta giunti sul posto i poliziotti notavano un cittadino tunisino 57 anni che era a terra cosciente e con una lieve ferita al labbro, il quale asseriva di essere stato colpito con un pugno da un uomo, titolare di una bancarella.

E' così che gli Agenti identificavano anche l'ambulante che riferiva la sua versione dei fatti. Poco prima, stando a quest'ultimo, aveva avuto il sospetto che il tunisino avesse asportato una maglietta da una bancarella di un collega e, alla richiesta di mostrare il contenuto della borsa, che l'extracomunitario aveva con se, veniva aggredito con pentole, tegami e piante appartenenti ad un'altra bancarella che fortunatamente non hanno centrato il bersaglio.

Una volta in ospedale il tunisino veniva curato per una lieve ferita al labbro. Ma per lui nulla da fare: deferito per il reato di tentata rapina. Per le lievi lesioni riportate si potrà procedere se l'interessato sporgerà querela.






Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2015 alle 17:36 sul giornale del 14 maggio 2015 - 1093 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajm8