Jesi: la Piccola Industria delle Marche ha incontrato il Presidente di Retimpresa Aldo Bonomi

Aldo Bonomi presidente di Retimpresa 2' di lettura 12/05/2015 - Un messaggio di grande positività e di grande energia quello portato ad una folta platea di imprenditori marchigiani ieri sera a Jesi da Aldo Bonomi, Vice Presidente di Confindustria nazionale e Presidente di Retimpresa, l’agenzia di Confindustria nata nel 2009 con l’obiettivo primario di aiutare le aziende sul tema delle reti d’impresa.

A fare gli onori di casa Diego Mingarelli, Presidente del Comitato regionale della Piccola Industria. “Le reti si sviluppano dal basso, e nascono quando gli imprenditori si incontrano, si conoscono, si scambiano idee ed esperienze: per questo il ruolo aggregante di un’associazione come Confindustria è fondamentale”

“Credo profondamente nella forza delle piccole e medie imprese che sono il cuore pulsante dell’Italia – ha detto Bonomi – e che caratterizzano questo vostro territorio come anche il mio, il bresciano. Quando ho assunto l’impegno in Confindustria come Vice Presidente di Emma Marcegaglia, ho cominciato a girare per l’Italia per capire di cosa hanno bisogno gli imprenditori e ho capito da subito che piccolo non è più bello da soli, ma continua a funzionare se ci si mette insieme. E il contratto di rete è uno strumento essenziale, perché consente alle aziende di mantenere la propria autonomia, ma di realizzare in comune una serie di attività strategiche per la crescita”.

Da lì è partito l’impegno di Bonomi sul tema delle reti di imprese e il contratto di rete: oggi ci sono 2152 reti all’interno del sistema Confindustria (di cui 344 nelle Marche) che coinvolgono oltre 10mila imprese “Siamo partiti col governo Tremonti che all’epoca ci diede 48 milioni di defiscalizzazione e proprio ieri mattina il Ministro Gentiloni ha detto ufficialmente che le reti d’impresa sono un importante strumento di politica industriale”. E se l’Italia si pone al 49esimo posto nelle classifiche come competitività, è prima sulle reti d’impresa.

Presenti all’incontro tanti imprenditori e anche alcuni promotori di contratti di rete: Maurizio De Magistris, capofila con la Quark di RID (Rete Italiana Disinfestazione), contratto di rete che mette insieme 10 aziende su tutto il territorio nazionale, Luca Gastreghini, capofila di Made in Marche, contratto di rete nel settore alimentare e Gennaro Pieralisi, Presidente Rete Confidi Marche, che unisce tutti i Confidi delle Marche e Confidicoop Marche.

“Io sono fiducioso nelle imprese italiane perché ho conosciuto tanti imprenditori in tutto il Paese: abbiamo capacità, voglia di lavorare, imprese sane e crediamo nel nostro futuro e nelle nostre famiglie. Siamo i più bravi di tutti perché rischiamo del nostro. Ho un desiderio: che tutti gli imprenditori siano orgogliosi di rappresentare l’Italia nel mondo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2015 alle 14:52 sul giornale del 13 maggio 2015 - 578 letture

In questo articolo si parla di economia, jesi, Confindustria Marche, Aldo Bonomi, Retimpresa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajh8