counter

Ancona: furto e danni ad un distributore della Baraccola, arrestato l'autore

2' di lettura 08/05/2015 - Furto e danni ad un distributore della Baraccola. La polizia arresta l'autore. Si tratta di un 50enne della provincia di Ancona.

E' stato rintracciato grazie alle Volanti in moto nella giornata di giovedì l'autore del furto e danni ad un distributore di carburante della Baraccola di Ancona. Era la mattina del 5 maggio scorso, infatti, quando i due titolari avevano avuto un amaro inizio di giornata: appena arrivati nel loro distributore, si erano accorti che ignoti avevano cercato di penetrare all’interno del locale adibito ad Ufficio Cassa, danneggiando la serranda ma senza riuscirvi ad entrare. Danni anche alla colonnina self service per il lavaggio automatico dove aveva asportato circa 100 euro. Da qui la chiamata al 113 della Questura. Sul posto, dopo la segnalazione, arrivavano le moto delle volanti che perlustravano tutta la zona e recuperavano le immagini riprese dal servizio di videosorveglianza installato nel distributore.

Ad incastrarlo sono state proprio le immagini dove gli agenti notavano un uomo di mezza età, brizzolato, vestito con una tuta e una felpa blu e ai piedi solo un paio di ciabatte bianche e gialle che si aggirava nel piazzale del distributore, intorno alle 2 del mattino, guardandosi continuamente alle spalle per poi, con passo veloce, dirigersi verso la colonnina del distributore automatico di monete dove incominciava ad armeggiare per poi fuggire precipitosamente a bordo di una vecchia utilitaria.

Una volta raccolte tutte le informazioni scatta la caccia all'uomo da parte degli uomini delle Volanti che battevano tutte le strade e tutti i luoghi comunemente frequentati da pregiudicati. Ieri, tenendo sempre sotto sorveglianza il distributore, poco dopo mezzogiorno, i poliziotti notavano un uomo a bordo di un’auto in procinto di parcheggiare vicino all’autolavaggio. Senza essere visti gli uomini della moto volante notavano che dal veicolo scendeva un uomo simile a quello ripreso dal sistema di videosorveglianza e che ai piedi ancora le inconfondibili ciabatte bianche a strisce gialle. Immediatamente decidevano di intervenire e bloccare l’uomo, un cinquantenne, residente nella provincia di Ancona, già noto alle Forze dell’Ordine per i reati contro il patrimonio.

Incalzato dalle domande e di fronte all’evidenza delle immagini, l’uomo confessava il furto e i danneggiamenti. Ispezionando l’automobile su cui viaggiava, inoltre, le Volanti rinvenivano un martello con impugnatura in legno della lunghezza di 33,5 cm e la parte metallica lunga 14 cm, un martello “togli chiodi” lungo circa 36 cm e un cacciavite con punta piatta lunga 25,5 cm: tutti arnesi che l'uomo avrebbe molto probabilmente utilizzato per scardinare la colonnina dell’autolavaggio. Accompagnato presso gli uffici della Questura, dopo le formalità di rito, veniva denunciato all’Autorità competente.






Questo è un articolo pubblicato il 08-05-2015 alle 18:52 sul giornale del 09 maggio 2015 - 993 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ai0q





logoEV
logoEV