counter

Garanzia Giovani: giovani in fabbrica con l'Enfap Marche

2' di lettura 30/04/2015 - Un percorso formativo che offrirà ai ragazzi opportunità concrete di occupazione, perché realizzato in parte direttamente all’interno degli stabilimenti produttivi non solo attraverso stage, ma soprattutto con laboratori veri e propri.

E’ quanto previsto dal corso biennale gratuito per operatore del legno, organizzato dall’Enfap Marche, Ente di formazione della Uil, nell’ambito del programma Garanzia Giovani, presentato questa mattina a Treia, presso lo stabile dell’ex Istituto Professionale di Stato, alla presenza del presidente dell’Enfap Marche Graziano Fioretti, del sindaco di Treia Franco Capponi e dei rappresentanti della Lube Cucine, Vismap cucine, Lemag cucine, Zannini e Branchesi, Foresi mobili e Falc mobili.

“L’iniziativa dell’Enfap è stata accolta con particolare favore ed entusiasmo dal Comune di Treia – ha affermato il sindaco Capponi – perché crediamo che compito di un’amministrazione, tanto più quella locale che sente maggiormente il contatto con la collettività, sia quello di creare stimoli. E sicuramente questo è il periodo in cui l’intero sistema ha necessità di idee nuove e di proposte concrete per realizzarle.”

“L’artigianato e il manifatturiero rappresentano la storia stessa del tessuto economico della nostra regione – ha sottolineato il presidente Enfap Marche Fioretti – dobbiamo partire da questa consapevolezza per comprendere pienamente come in tempi difficili come quello attuale, proprio la conoscenza del mestiere costituisce la vera ricchezza del lavoratore.”

La formazione di operatori polivalenti in grado di operare sul legno o su altre materie prime tipiche del settore anche attraverso strumenti e macchine a controllo numerico, consente anche di produrre una forza lavoro specializzata, che è strategica per le aziende del territorio, spesso in difficoltà nel reperire figure adeguatamente preparate da inserire nei propri processi produttivi.

Proprio per questo l’iniziativa è stata accolta con particolare favore dalle aziende del settore, che hanno bisogno di un cambio generazionale e che sono, pertanto, disposte ad offrire inserimenti lavorativi con contratto di apprendistato ai giovani che porteranno a termine la formazione.

Si tratta, oltretutto, di un’opportunità formativa dall’alto valore sociale, che è quella di recuperare il percorso di vita di ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, che non lavorano e che, in molti casi, non hanno neppure completato il percorso dell’istruzione obbligatoria.

Particolarmente significativo è il coinvolgimento oltre che delle aziende e del Comune di Treia, della Comunità Montana, dei due più importanti consorzi di imprese del territorio C.A.M. e Meccano, dell'I.T.S. delle Nuove tecnologie per il Made in Italy e del Polo Tecnico Professionale della Meccatronica e della Blue Economy di Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2015 alle 15:48 sul giornale del 02 maggio 2015 - 678 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, uil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aiNJ





logoEV
logoEV