counter

Gambia: sequestro motopesca ' Idra ', finalmente liberato il peschereccio con i marittimi

1' di lettura 01/05/2015 - È stata dissequestrata la nave da pesca italiana Idra Q, fermata in Gambia a fine febbraio 2015 con l'accusa di pescare con reti non regolamentari. A confermarlo è la Farnesina. A bordo l'intero equipaggio, composto da 25 persone rimasto ormeggiato nel porto di Banjul per due mesi e sorvegliato dalle guardie armate.

In Gambia è ancora presente l'armatore, la Italfish di Martinsicuro che ha seguito la vicenda sin dall'inizio e che ha parlato di una 'sorta di sentenza'. La nave ripartirà lunedì 4 maggio per il Senegal, dove la società ha la sede operativa.

Nell' equipaggio il sambenedettese Massimo Liberati e il capitano Sandro De Simone, di Silvi (Teramo) che hanno trascorso diverso tempo in carcere poi una volta scarcerati sono stati costretti ad un soggiorno forzato in un albergo di Banjul, in attesa della sentenza.

Per entrambi, è stata la società armatrice a prestare garanzie e la loro liberazione era il primario obiettivo anche per le preoccupanti condizioni di salute di Liberati e De Simone, provati psicologicamente e fisicamente da questa dura esperienza.

Una soddisfazione giunta dopo due lunghi mesi di trattative con le autorità.






Questo è un articolo pubblicato il 01-05-2015 alle 10:37 sul giornale del 02 maggio 2015 - 1075 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo, dissequestro peschereccio Idra Q, Liberatio e De Simone San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aiPl





logoEV
logoEV