counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
articolo

Ancona: Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale non corrono sole. Ufficializzata l'alleanza con la Lega

2' di lettura
941

Giovanni Zinni e Francesco Acquaroli ad Ancona

Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale non corrono sole. E' questo quanto ribadito domenica ad Ancona dopo la notizia apparsa nel pomeriggio di ieri. Ad ufficializzare l'alleanza con la Lega Giovanni Zinni. Nasce il fronte anti-Renzi nelle Marche. I video

E' la notizia che corre da ieri, sabato pomeriggio, e che è stata ribadita domenica ad Ancona all'inaugurazione ufficiale del comitato elettorale per la ricandidatura a consigliere regionale dell'anconetano Giovanni Zinni sostenitore dalla prima ora di questa alleanza. Sarà infatti anche la Lega di Salvini a sostenere il giovane candidato presidente alla Regione Marche, Francesco Acquaroli, sindaco di Potenza Picena e consigliere regionale uscente.

"Meglio fare opposizione e farla per davvero". Commenta Zinni che grida allo scandalo dell'alleanza tra Spacca e Nuovo Centro Destra e alle "elezioni drogate" dallo scontro Spacca-Ceriscioli. "Noi siamo il vero centrodestra" spiega ancora Zinni sul recente sostegno della Lega Nord a Francesco Acquaroli candidato in corsa a presidente per FdI-An.

Numerose le battaglie che FdI-An vorrebbe portare avanti: si va dalla Sicurezza fino alla Sanità. "Sulla sicurezza non hanno finanziato un centesimo - dichiara amareggiato Giovanni Zinni - e l'emergenza criminalità c'è ed i furti in appartamento ne sono un esempio. Non siamo razzisti - prosegue Zinni - gli italiani sono anche gli stranieri che si sono integrati, ma l'Italia non può accoglierli tutti, nè può dare una casa popolare a chi non risiede nel territorio da più di 10 anni". Sulla Sanità fortemente sentito è il tema della mobilità passiva. "Ogni anno si spendono 140 milioni di euro per madare i marchigiani a curarsi fuori Regione. Dove questa eccellenza della Sanità?" si chiede Giovanni Zinni che sottolinea l'inizio di una nuova pagina per il centrodestra. "Da oggi inizia un'avventura, ma se non c'è una Destra che si occupa di un'identità nazionale, della persona" dove si andrà a parare?

"La partita è aperta" afferma tirando le conclusioni Francesco Acquaroli accorso ad Ancona a sostengno del Capolista, insieme a Carlo Ciccioli, Giovanni Zinni. Saranno dunque i marchigiani a scegliere in un contesto dove "il presidente in carica del Pd Spacca, ora alleato del Nuovo Centro Destra, ci viene a dire - prosegue Acquaroli - che qualcosa non ha funzionato. Noi in questi anni abbiamo fatto errori, ma lealtà nei confronti della nostra terra è una lealtà indiscutibile". "Il primo di giugno qualcuno farà delle scelte per le Marche" e Acquaroli, per le elezioni, si aspetta un destino diverso.





Giovanni Zinni e Francesco Acquaroli ad Ancona

Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2015 alle 20:20 sul giornale del 27 aprile 2015 - 941 letture