counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPETTACOLI
comunicato stampa

Jesi: la cultura italiana nel mondo, a Monaco due opere allestite dalla Fondazione Pergolesi

2' di lettura
471

L’Istituto Italiano di Cultura a Monaco di Baviera dedica due serate alle opere di Giovanni Battista Pergolesi e Gaspare Spontini allestite a Jesi dalla Fondazione Pergolesi Spontini.

L’Istituto Italiano di Cultura a Monaco sceglie due opere di Giovanni Battista Pergolesi e Gaspare Spontini, allestite al Teatro Pergolesi di Jesi dalla Fondazione Pergolesi Spontini, per rappresentare l'opera italiana nell’ambito della rassegna “L'Italia nel mondo”.

L’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera, organismo ufficiale dello Stato italiano, ha l’obiettivo di promuovere e diffondere la lingua e la cultura italiana attraverso l’organizzazione di eventi culturali. Tra gli appuntamenti di spicco del mese di aprile nella sede in Hermann-Schmid-Straße, sono il 21 aprile la proiezione della commedia per musica in tre atti di Pergolesi “Lo frate ‘nnamorato” andato in scena nel 2011 a Jesi per la 44a Stagione Lirica di Tradizione (dir. Fabio Biondi, regia di Willy Landin), e il 28 aprile la proiezione della commedia per musica di Spontini “La Fuga in maschera” (dir. Corrado Rovaris, regia di Leo Muscato) registrata nel 2012 a Jesi per il XII Festival Pergolesi Spontini.

Entrambe le opere hanno riscosso un enorme successo di critica e di pubblico, e sono state premiate dall’Associazione nazionale dei Critici Musicali con il “Premio Abbiati”. Sono uscite in dvd e sono andate in onda sui canali satellitari Classica Sky grazie all’accordo tra Unitel e Fondazione Pergolesi Spontini, accordo che ha permesso inoltre l’uscita sul mercato discografico del cofanetto “Tutto Pergolesi” con la raccolta dell’integrale delle opere del compositore jesino allestite in occasione dei 300 anni della sua nascita.

Giovedì 23 aprile alle ore 18.35, e venerdì 1 maggio, l’opera “La Fuga in maschera” sarà inoltre trasmessa sul canale satellitare Classica Sky TV.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2015 alle 20:39 sul giornale del 23 aprile 2015 - 471 letture