counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Whirpool/Indesit: dichiarati 1350 esuberi

1' di lettura
1223

indesit

L’azienda ha presentato al Mise il piano di integrazione con la neo acquisita Indesit. Sarebbe stata annunciata la chiusura della Indesit di Caserta e la cessazione dello stabilimento di Albacina (gli addetti saranno trasferiti a Melano). Dismesso il sito di None.

La multinazionale americana avrebbe dichiarato 1.350 esuberi, di cui 1.200 nelle fabbriche e 150 nei centri ricerca, annunciando la chiusura dello stabilimento di Caserta in cui lavorano più di 800 persone, la cessazione di uno dei due stabilimenti di Fabriano (Ancona), quello di Albacina, i cui 600 lavoratori secondo il progetto aziendale dovrebbero essere trasferiti nella vicina fabbrica di Melano, e la dismissione del sito di None (Torino) dove attualmente ci sono novanta addetti fra il magazzino e il centro ricerche. Il prossimo incontro fra sindacati e Whirlpool è previsto lunedì 20 a Roma, per l'illustrazione più particolareggiata del piano.



indesit

Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2015 alle 14:18 sul giornale del 17 aprile 2015 - 1223 letture